Contributi a Fondo Perduto per Imprenditoria Femminile

266 Views

La Regione del Veneto ha stanziato 3,2 milioni di euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle donne imprenditrici e alle imprese a prevalente partecipazione femminile.

Soggetti ammissibili

Micro, piccole e medie imprese femminili con sede legale e/o unità locale nella regione veneto appartenenti ai settori dell’artigianato, industria, commercio, servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Contributi

L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell’intervento:

  • nel limite massimo di euro 51.000,00 (cinquantunomila/00) corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 170.000,00 (centosettantamila/00);
  • nel limite minimo di euro 9.000,00 (novemila/00) corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a euro 30.000,00 (trentamila/00).

La soglia minima di spesa è quindi pari ad € 30.000.

Per importi superiori ad € 30.000 la spesa rendicontata dovrà essere almeno pari al 70% dell’importo originariamente riconosciuto in fase di ammissione all’agevolazione e, in ogni caso, non inferiore ad euro 30.000,00.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente che rientrano tra le seguenti tipologie:

  • macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica
  • arredi nuovi di fabbrica (nel limite max di € 15.000)
  • negozi mobili
  • mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (nel limite max di € 20.000)
  • impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi
  • programmi informatici (nel limite max di 10.000)

Spese

Le spese devono essere sostenute a partire dal 1 gennaio 2019 o, nel caso di società costituite dopo tale data a partire dalla data di costituzione, ed entro il 9 dicembre 2019.

Presentazione della domanda

Ciascuna azienda può presentare una sola domanda e per una sola unità produttiva.

La domanda deve essere inoltrata alla Regione in modalità telematica a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 10 aprile 2019 ed entro le ore 18.00 di giovedì 18 aprile 2019.