Nuova normativa per le strutture turistico-ricettive in aria aperta

75 Views

Il nuovo decreto entrato in vigore già dallo scorso 13 luglio modifica il D.M. 28/02/2014 relativamente alla regola tecnica per le strutture turistico ricettive in aria aperta quali campeggi, villaggi turistici e simile con capacità ricettiva superiore a 400 persone.  La regola tecnica allegata al DM 28.02.2014, come modificata dal DM 02.07.2019, si applica alle strutture ricettive all’aria aperta di nuova realizzazione e a quelle esistenti al14.04.2014 (data di entrata in vigore del DM 28.02.2014) nel caso di completa ristrutturazione delle stesse; non prevede invece nuovi adempimenti amministrativi per le strutture esistenti.

Approvata con Decreto 2 luglio 2019 la regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle strutture turistico-ricettive in aria aperta (campeggi, villaggi turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone.
Viene quindi modificato l’allegato del decreto 28 febbraio 2014 con l’allegato del nuovo decreto che lo sostituisce completamente e regola ora la materia sulla base degli aggiornamenti normativi nel frattempo intervenuti e ponendo rimedio ad alcune criticità applicative segnalate dalle associazioni di categoria, relativamente agli aspetti correlati all’individuazione degli addetti incaricati della gestione delle emergenze e dei dispositivi antincendio mobili.

Il Decreto specifica che per le attività in regola con gli adempimenti previsti dal decreto del Ministro dell’interno del 28 febbraio 2014 ovvero che abbiano pianificato interventi di adeguamento alle disposizioni della vecchia normativa, il decreto 2 luglio 2019 non comporta adempimenti.

Conflavoro PMI Verona è a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.

Riferimenti normativi:
DECRETO 2 luglio 2019 del MINISTERO DELL’INTERNO
Modifiche al decreto 28 febbraio 2014 in materia di regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle strutture turistico-ricettive in aria aperta (campeggi, villaggi turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone.
(GU n.162 del 12-7-2019)