Pubblicato: Il mercato del lavoro verso una lettura integrata

6 Views

È stato pubblicato dal Ministero del Lavoro il rapporto Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata, documento con i dati sulle dinamiche occupazionali in Italia provenienti da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Istat, Inps, Inail e Anpal. Frutto di un accordo quadro tra gli enti citati in scadenza lo scorso dicembre e prorogato a dicembre 2021.

Il rapporto si articola in sette capitoli.

 

  • “l mercato del lavoro: un bilancio degli ultimi dieci anni;
  • Il sottoutilizzo della forza lavoro in Italia;
  • Domanda di lavoro delle imprese e disallineamento formativo;
  • L’utilizzo delle agevolazioni contributive a sostegno dell’occupazione da parte delle imprese,
  • Analisi dei flussi dei lavoratori: percorsi e sviluppi lavorativi;
  • L’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro: modalità, traiettorie ed esiti;
  • Lavoro e salute: infortuni sul lavoro e malattie professionali nell’ultimo quinquennio”.

 

In merito all’ultimo punto citato, ovvero infortuni e malattie professionali vengono riportati i dati Inail: nel 2017 561mila infortuni denunciati, più di 379mila riconosciuti, 22% fuori dall’azienda. – 35,7% le denunce rispetto al 2008, la metà dei casi dei primi anni del 2000.

1.135 le denunce di infortunio mortale, dato simile al 2016 e – 29,7% rispetto al 2008, 479 denunce in meno.

58mila denunce di malattia professionale, -3,7% rispetto al 2016, +89,7% rispetto al 2008. Riconosciuti in media circa 25mila casi all’anno. 1.900 all’anno le persone decedute con riconoscimento di malattia da lavoro, età media 77 anni.

Puoi scaricare gratuitamente il documento in versione integrale cliccando qui.